La postura di seduta naturale corretta

Se ci pensiamo noi umani siamo a tutti gli effetti degli animali, e come tutti gli esseri viventi non hanno bisogno di strumenti o esercizi per poter garantire delle posture naturali e salutari.

Gli animali terrestri se si vogliono sedere, utilizzano una loro postura naturale e non un “qualcosa” per poterlo fare correttamente. Questa posizione naturale che avevamo di “natura” da piccoli l’abbiamo persa nel tempo perchè ad un certo punto ci siamo sentiti dire che era sbagliato e invece più consono l’utilizzo di una seggiola.

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • Google+

Se ci fate caso i bambini nei primi anni di età quando giocano, sia accovacciano su se stessi in posizione di squat, ovvero seduti sulle proprie gambe, e questa posizione è per loro normalità e comodità per poter riposarsi ed eseguire le loro attività per ore e ore proprio come tutti gli analimali in natura.

Questa dovrebbe essere non solo una posizione di riposo ma anche quella  giusta per un migliore rilassamento del pavimento pelvico e per poter defecare più facilmente.

Purtroppo ora la dipendenza da sedie della società industrializzata e moderna a cui siamo abituati fa si che diventi sempre più difficoltoso assumere questa naturale posizione.

Altro fattore che incide molto, solo le calzature tradizionali create con un differenziale tra tallone e avampiede (tacco) che spesso ci consigliano tutti per stare meglio e “comodi”; Nessuno però ci dice che oltre a alterarci per sempre di movimento corretto di camminata e corsa, ci faranno accorciare giorno per giorno la lunghezza ed elasticità del nostro tendine di achille, e mobilità della caviglia, fondamentali per una locomozione e una seduta corretta e salutare.

Se vediamo per esempio gli adulti delle popolazioni asiatiche (indiani, cinesi etcc..) ancora oggi invece di sedersi sulle sedie tradizionali a cui siamo abituati, si accovacciano in questa posizione nella loro quotidianità della giornata (fermata del tram, durante il lavoro etcc..).

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • Google+

Questo però non accade a noi popolazioni occidentali (specialmente europee e americane) influenzati dalle condizioni che ci impone la società e moda e quindi abbiamo perso con il tempo completamente questa capacità.
Il motivo lo andiamo a riprendere nella nostra storia ovvero quando è nata la sedia. Se vediamo nel passato ci accorgiamo che già dagli antichi egizi soltanto i più nobili la utilizzavano ed era vista come trono o dimostrazione di potenza e tutta la normale popolazione si sedeva su se stessi o su delle piccole panche basse, che rispecchiavano molto i normali tronchi o sassi che ci sono in natura.

Visto questa impossibilità quotidiana di poter rilassarsi in questa posizione, senza essere presi in giro, sarebbe opportuno aggiungerla ogni tanto a casa come esercizio. Vedrete che con la dovuta pazienza tutti potranno vederne digli ottimi miglioramenti a prescinindere dall’età e dai malanni. Bastano pochi secondi al giorno.

Ecco i benefici:

1. Rafforzamento muscoli dei glutei
2. Stiramento allungamento della schiena
3. Rafforzamento dell’anca
4. Mobilità e stabilità della caviglia
5. Correzione della postura
6. Miglioramento della circolazione del sangue
 

In tanti paesi orientali dove è ancora comune sedersi così, i mali ai quali noi siamo abituati non esistono nemmeno. Ricordiamoci che quando abbiamo un male c’è sempre una motivazione e molto spesso è il nostro corpo che ci sta dando dei segnali che qualcosa non viene svolto correttamente o si è perso.

Un altro consiglio che vi possiamo dare è che, oltre al fatto di aggiungere esercizi nella quotidianità, cercate di tamponare il più possibile gli sbagli traumatici che fate tutti i giorni, provando a sedervi in maniera un po meno traumatica e che si avvicini il più possibile a quella naturale; fondamentale per velocizzare il risultato voluto.
Infatti che senso avrebbe fare esercizi se poi altre ore al giorno ci traumatizziamo?? sarebbe come prendere una dieta e seguirla bene la sera ma poi mangiare quello che si vuole durante il giorno; il risultato non arriverebbe mai.

Visto molti di noi sono costretti a stare ore e ore seduti in ufficio e sarebbe inimmaginabile correggersi o cercare posizioni migliori, finalmente in commercio sono uscite da tempo dei rimedi ovvero delle sedie/sgabelli che con la loro struttura ci permetteranno una posizione di seduta che sicuramente è meno traumatica.

Ricordiamo però che questo evita peggioramenti ma non attiva il recupero alla posizione corretta.
Unendo esercizi pochi minuti al giorno e un’accurata salvaguardia alle posture scorrette saranno le chiavi per seguire un giusto percorso migliorativo.

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • Google+

E la più economica ma efficace, con struttura in ferro e comodi rivestimenti in ecopelle, le rotelle facilitano lo spostamento e una leva sotto il sedile può regolare l’altezza dello sgabello.

Per vederlo clicca qui:

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • Google+

Uno sgabello top di gamma. Il fatto di avere la base a dondolo aiuta sicuramente a mantenere la schiena diritta e rafforzarsi perchè l’oscillazione evita il voler cercare di buttarsi giù.

Per vederlo clicca qui:

supporto schienale sedia ufficio mal di schiena
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • Google+

Per chi guida molto o chi in ufficio non può cambiare la sedia un’altra soluzione economica alla portata di tutti è un supporto per la zona lombare.
questo medodo aiuta a sopportare la zona lombare ma sicuramente le nostre gambe non stanno attuando un movimento  che si avvicina alla possizione che vogliamo ottenere.

Per vederlo clicca qui:

Pin It on Pinterest